Birra Kimiya...ad ogni sorso un viaggio

Sicilia, terra di magia ed incanto, crogiolo di molteplici civiltà che si sono avvicendate nei secoli, determinando la fusione tra culture, tradizioni e miti…questa ricchezza culturale rende il territorio siciliano un luogo privilegiato dove è possibile rivivere la storia, sia attraverso le monumentali bellezze che resistono al tempo ed alla sua erosione, sia attraverso tradizioni ed abitudini tramandate immutate sino ai nostri giorni.

La Storia della birra Kimiya attinge ad origini medievali periodo durante il quale, per oltre 2 secoli e mezzo, il territorio siciliano fu sotto l’influsso degli Arabi. I lasciti di tale egemonia spaziano dagli insediamenti urbani, alle opere monumentali ed architettoniche sino ad arrivare al dialetto, alla cucina e…all’arte sopraffina dell’al-khimiya, parola araba col significato di “fondere”. Ed è proprio dal desiderio di combinare e fondere sostanze diverse ed aromi in vari elisir che, attraverso correzioni ed approssimazioni successive, si arriva ad estendere questo concetto di continua ricerca di sapori e fragranze anche alle prime comunità birraie siciliane, le quali mutuano tali concetti pur utilizzando gli imprescindibili prodotti locali caratterizzati da profumi, consistenze e sapori unici.

Nei secoli, la voglia di creare qualcosa di importante in una terra così densa di Storia ha fatto il resto…
È proprio su questo imprinting che la birra Kimiya fonda il suo essere, dalla conciliazione tra sperimentazione e tradizione, due componenti apparentemente in antitesi ma che ben esprimono la volontà di mantenere una identità artigianale pura ed al tempo stesso una forte vocazione innovativa.

Lo stile Kimiya fa sì che ogni ricetta prodotta sia il frutto di un enorme e continuo lavoro di ricerca nel corso degli anni. Al ciclo produttivo viene dedicata suprema attenzione, avvalendosi della collaborazione e dell’esperienza in primis dei migliori birrifici siciliani. Tale aspetto di collaborazione risulta fondamentale per il prodotto finale sia sotto l’aspetto umano sia dal punto di vista tecnico, in chi produce questa birra alberga la passione per la qualità estrema e la ricerca dell’ottimo, che porta alla continua analisi di tutti i processi, prima durante e dopo la fermentazione, perseguendo lo spirito dei leggendari Alchimisti. Tutto questo fa sì che il risultato finale sia il migliore possibile.

Kimiya è come un viaggio profondo dentro la Sicilia più recondita ed appassionante, attraverso sapori e terre lontane ed alle volte aromi misteriosi.

Tutto questo e molto altro è nascosto sopito in un sorso di birra Kimiya…
A Voi non resta che assaggiarla…

kimiya-chisiamo

LA NOSTRA STORIA

Kimiya è una BeerFirm fondata ad Altavilla Milicia nel 2016 da Francesco Tranchina, da sempre appassionato di homebrewer. Nel 2018, per esigenze logistiche, Francesco sposta la sede a Palermo e durante questo periodo viene supportato dallo storico amico Alessandro Dioguardi, esperto di marketing ed eventi, nonché degustatore di birra artigianale. Ben presto questa collaborazione converge e si consolida in vero e proprio sodalizio stabile.

Produciamo le nostre ricette, sperimentate nel corso degli anni, curando personalmente tutto il ciclo produttivo e avvalendoci della collaborazione e dell’esperienza dei migliori birrifici e mastri birrai siciliani, sempre nel rispetto della storica tradizione siciliana. Una collaborazione fondamentale sia sotto l’aspetto umano che dal punto di vista tecnico. Nelle nostre birre artigianali ritroverete i sapori e gli aromi che dona la nostra terra, coadiuvati da altri ingredienti fondamentali: passione e ricerca di un processo sempre più virtuoso.

L’obiettivo che ci proponiamo è quello di portare anche oltre i confini siciliani, attraverso le nostre birre artigianali, fragranze e sensazioni della nostra terra. Desideriamo far conoscere i sapori racchiusi in un marchio giovane, fresco e moderno con l’impegno di garantire alta qualità e autentica bontà. Nelle nostre birre ritroverete storia e tradizione dei nostri luoghi, il rispetto per la natura ed il cuore saldo ai valori, pur strizzando l’occhio all’ormai imprescindibile mercato globale. Analizziamo ogni processo prima, durante e dopo la fermentazione per assicurarci che il risultato finale sia sempre unico.

Tutte le nostre birre artigianali non sono né pastorizzate, né filtrate, e non facciamo uso di coloranti né conservanti. Sono rifermentate in bottiglia, oggi come 1000 anni fa, per un connubio tra modernità e tradizione.

LA NOSTRA PRODUZIONE